Gli Anisotteri (Anisoptera Sélys, 1854) sono un infraordine di insetti appartenenti all'ordine degli Odonati. Il termine Anisoptera vuol dire "ali diverse", in contrapposizione agli Zygoptera, a differenza dei quali, posseggono le ali anteriori più larghe e sviluppate rispetto quelle posteriori. Ciò rende gli Anisotteri molto più abili nel volo. L'elemento distintivo tra i due raggruppamenti è costituito proprio dalle ali: a differenza degli Zigotteri, gli Anisotteri a riposo tengono sempre le ali distese orizzontalmente rispetto al corpo, eccetto che per un esemplare del genere Cordulephya. Appartiene all'infraordine degli Anisotteri la più piccola specie nota degli Odonati (Nannophya pygmaea, Asia orientale) con 20 mm di apertura alare. Il capo ha una struttura sferoidale, gli occhi compositi sono molto prominenti e a differenza degli Zigotteri possono anche toccarsi lungo il lato interno. L'addome è generalmente più robusto e può avere sezione triangolare o essere depresso. In molte specie le femmine posseggono le appencidi terminali normalmente presenti in tutti i maschi di entrambi i raggruppamenti. Manca invece la presenza di un forte ovopositore sviluppato, presente solo in alcuni generi. Nelle ninfe degli Anisotteri le trachee esterne sono sostituite da branchie rettali, e così come per gli adulti posseggono una costituzione un po' più robusta. (da Wikipedia)
Numero di pagine viste (miniature o immagini) : 1137410
Consultazioni degli ultimi 10 minuti : 5
Numero di pagine consultate negli ultimi 60 minuti : 5
Numero di consultazioni ieri : 128
Numero di visitatori nelle ultime 24 ore : 3
Visitatori degli ultimi 60 minuti : 1
Visitatore(i) recente(i) : 1